Sabato 5 ottobre 2013 a Vilmaggiore, nei prati sottostanti la latteria sociale montana di Scalve, si è tenuta l'annuale festa dell'agricoltura scalvina. Giunta alla 59ma edizione, con l'adesione di 8 aziende agricole e la presenza di circa 120 capi di razza bruna, ha ospitato anche la consueta sezione dedicata all'allevamento di ovini e caprini, con una folta partecipazione di pubblico. Nonostante questa manifestazione possa essere considerata storica e sicuramente rappresentativa di una parte importante dell'attività lavorativa degli scalvini, la Comunità Montana di Scalve ha ritenuto opportuno non organizzare questa edizione, limitandosi a devolvere un piccolo contributo. Ma la latteria scalvina e l'associazione allevatori locali hanno giustamente deciso di organizzare in proprio questo importante evento senza dipendere da volontà politiche assai discutibili. La  buona riuscita dell'evento ricompensa gli allevatori dall'impegno e dal lavoro dedicato, mentre viene riconosciuta ancora una volta, da parte dei giudici di gara presenti e dai responsabili dell'Associazione Nazionale Allevatori Razza Bruna Italiana, l'elevata qualità dei capi di bestiame scalvino.

 La sezione dedicata agli ovini e ai caprini (due foto sottostanti)

Nelle foto a seguire si presentano le foto più significative della manifestazione.

L'animale premiato per la migliore mammella (foto sotto)

La gara di mungitura si è conclusa con la vittoria di Luca Tagliaferri (foto sotto)

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione dell'utente. Navigandolo accetti.